L’università di Verona promuove il primo corso sulle persone senza fissa dimora

Il corso sarà gratuito ed erogato in streaming a partire dal 29 ottobre

“Residenza, servizi di inclusione e bisogni essenziali” è il titolo del corso di formazione promosso dal dipartimento di Scienze giuridiche sulla tematica delle persone migranti senza fissa dimora che si svolgerà online dal 29 ottobre al 13 novembre. L’obiettivo è di comprendere il contesto e creare sinergie col territorio e con le amministrazioni, per assumere decisioni future consapevoli in tema di politiche sociali. 

L’iniziativa si svolge nell’ambito del progetto Fami-Impact-Veneto (Integrazione dei migranti con politiche e azioni coprogettate sul territorio), di cui è partner l’ateneo di Verona e capofila la Regione Veneto, sul monitoraggio, la promozione e la validazione di buone pratiche in tema di servizi di integrazione delle persone migranti residenti.

Dopo aver attivato un assegno di ricerca di analisi socio-giuridica e, al contempo, una collaborazione con una consulente esterna volta alla realizzazione di un Osservatorio delle persone senza dimora presenti sul territorio veronese, l’ateneo offre un corso di formazione sulle persone senza fissa dimora, aperto a tutte e tutti, gratuito ed erogato in streaming, della durata di 15 ore complessive. Le iscrizioni rimarranno aperte fino a mercoledì 27 ottobre.

Il corso vedrà la partecipazione di attori del territorio delle istituzioni, del mondo dell’avvocatura, del terzo settore e affronterà le questioni giuridiche costituzionali e penalistiche, i temi connessi alla residenza e alle iscrizioni anagrafiche, alla salute e all’integrazione lavorativa.

Per ulteriori dettagli e informazioni sul programma è possibile consultare la locandina.

https://www.univrmagazine.it/wp-content/uploads/2021/10/Corso-Formazione-SFD-LOCANDINA-1-.pdf


Pubblicato

in

,

da

Tag: