“La libellula” vola sui mercatini

Piccoli oggetti d’artigianato. Sono prodotti dalle detenute di Montorio nel laboratorio diretto dall’infaticabile suor Stella. Un’opportunità per passare il tempo, imparare un’attività manuale e creativa e guadagnare qualche euro. Per vendere, ogni occasione è buona e al ricavato si aggiunge l’opera di sensibilizzazione. L’associazione "La libellula" è riuscita a collocare più di 20 bancarelle domenicali davanti alle chiese della provincia, offrendo i prodotti all’acquisto solidale dei parrocchiani.

17 luglio 2011 – L’Arena: "Oltre venti mercatini per le donne in carcere"


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *