Covid e carcere: pericoloso fuori e trascurabile dentro?

Rita Bernardini digiuna dai primi giorni di novembre per la grave situazione che si è creata all’interno delle carceri italiane, sia per i detenuti ma anche per il personale e i volontari.
Grave situazione derivata soprattutto dal sovraffollamento endemico delle nostre carceri aggravata dal problema pandemico del Covid.
I numeri di qualche giorno fa davano 826 detenuti e più di 1000 operatori positivi al Coronavirus.
Per questo Roberto Saviano, Luigi Manconi e Sandro Veronesi hanno deciso di aderire all’iniziativa di Rita Bernardini e contemporaneamente lanciare un appello ai cittadini italiani attraverso tre articoli pubblicati rispettivamente sui giornali nazionali “La Repubblica”, “La Stampa” e il “Corriere”,
Come associazione “La Fraternità” siamo molto sensibili al problema delle carceri e per questo anche noi nel nostro piccolo ci sentiamo di aderire a questo appello pubblicando i tre articoli che trovate qui sotto.


Pubblicato

in

,

da

Tag: