In occasione della pubblicazione del “Manifesto” sulla giustizia Riparativa da parte del tavolo permanente di Verona, spendiamo qualche parola su questo tipo di giustizia, conosciuto da poche persone e che operano in tale ambito.

La giustizia riparativa o giustizia rigenerativa (in inglese restorative justice) è un approccio consistente nel considerare il reato principalmente in termini di danno alle persone. Da ciò consegue l’obbligo, per l’autore del reato, di rimediare alle conseguenze lesive della sua condotta. A tal fine, si prospetta un coinvolgimento attivo della vittima, dell’agente e della stessa comunità civile nella ricerca di soluzioni atte a far fronte all’insieme di bisogni scaturiti a seguito del reato.

Teorizzata alla fine degli anni ’80, la restorative justice nasce da modelli sperimentali emersi in Nord America. Essi peraltro intercettano un dibattito complesso e variegato, che, a partire dagli anni ’70, stava portando al confronto di diverse voci critiche della teoria e della prassi penalistica nordamericana.

Per approfondire cliccare qui