Viviana nasce a Verona nel 1994 e, avendo sin da piccola una passione per il disegno, intraprende gli studi di grafica.

Nel luglio 2016 si laurea presso l’istituto Design Palladio di Verona. Come tesi di laurea decide di creare un libretto per bambini interamente pensato e disegnato da lei.

Viviana voleva raccontare e fare emergere la tematica importante di come i bambini vivono la difficile situazione di avere un genitore in carcere; così, con l’aiuto della Fraternità, ha incontrato un ex detenuto, il cui figlio ha vissuto questa esperienza, e da un colloquio tenutosi in sede è riuscita a raccogliere le informazioni necessarie per concretizzare la sua idea.

Essendo un libro rivolto ai bambini in età prescolare o comunque che frequentano i primi anni delle elementari, doveva pensare, per raccontare la storia, ad un metodo delicato: così è nato “ Papà, fai il bravo”.

È la storia di un lupetto il cui padre, per procacciare il cibo, lo sottraeva ai contadini, i quali per fermare tali razzie un giorno lo catturarono e lo rinchiusero in uno zoo. Grazie all’aiuto e all’accompagnamento di una bimba (che è interpretabile come la figura del volontario) il lupetto riesce ad andare a trovare il padre allo zoo per vederlo e salutarlo.

Le immagini del racconto sono vivacemente colorate e disegnate con felice espressività.

La storia è tutta una grande metafora: il mondo del carcere è raffigurato nel libro come uno zoo, ma tutti i temi sono toccati in modo allusivo, nulla è esplicito, nemmeno il fatto che il lupo adulto saccheggia i contadini. Sottoponendo la storia a dei bambini che vivono la stessa situazione del lupetto, quindi hanno il padre in carcere, si è notato come immediatamente hanno colto la metafora e capito che il lupetto viveva la loro stessa condizione.

Il libretto è stato proposto all’associazione “Essere clown”, che entusiasti del progetto hanno consigliato a Viviana di farne delle copie da portare nelle scuole.

Facciamo i nostri migliori auguri a Viviana e ancora tante congratulazioni per la sua laurea.

Print Friendly