Martedì 18 ottobre presso la biblioteca del carcere di Montorio avrà inizio la 36esima edizione del Festival del Cinema Africano.

Per il quinto anno consecutivo la Fraternità, in collaborazione con la direzione artistica del Festival del cinema africano di Verona, organizza la proiezione di film africani in carcere con una giuria, composta da detenuti, che sceglie quale dei film in concorso vince il loro premio speciale “Al di là del muro”.

Le persone della giuria vedranno 6 film, selezionati dalla direzione artistica del Cinema, e alla conclusione di ogni proiezione vi sarà una discussione per valutarla. Oltre ai giurati parteciperanno alle proiezioni un gruppo di altri detenuti e detenute a turno, due volontari della Fraternità (Giulia e Maurizio), il direttore artistico del festival Stefano Gaiga e il critico internazionale cinematografico Tahar Chickaui .

Durante gli ultimi tre appuntamenti parteciperà anche un video-maker che preparerà un filmato, composto dalle interviste fatte ai giurati, da proiettare nella serata delle premiazioni. Per la serata finale del festival , che si terrà sabato 12 novembre alle ore 20.30 presso il Teatro “Santa Teresa”, in Via Molinara 23, sono stati chiesti i permessi per uno (o più) membri della giuria, affinché possano personalmente consegnare il premio al film che hanno ritenuto migliore, e la partecipazione della direttrice del carcere.

I film proiettati saranno : Martedì 18/10 “DUSTER” 74’ (Italia); Mercoledì 19/10 “WATATU” 88’ (Kenia); Martedì 25/10 “L’ORCHESTRE DES AVEUGLES “ 110’ (Marocco); Mercoledì 26/10 “LAMB” 90’ (Etiopia); Sabato 5/11 “GOOD LUCK ALGERIE” 90’ (Algeria); Domenica 6/11 “KALUSHI” 90’ (Sudafrica).

Per tutte le informazioni sul Festival del Cinema Africano 2016, vedi http://www.cinemafricano.it/.

 

Print Friendly