A 85 anni neolaureato con 110 e lode in Scienze dell’educazione. Quando era socio della Fraternità l’architetto Miro Boselli ha pensato e organizzato alcune delle nostre iniziative più importanti:

il corso di murales, dal quale sono nate tutte le pitture che hanno trasformato i grigi cortili di passeggio in coloratissimi scenari di fantasia, dall’antico Egitto ai paesaggi subacquei,  dai panorami collinari alle aperture trompe l’oeil nel muro verso il mare;

i successivi corsi di pittura, le cui opere sono esposte ogni anno nella settimana di mostra Tramurales (ecco svelata l’origine del nome);

l’accurato disegno del progetto di Centro d’ascolto Domenico davanti al carcere di Montorio: doveva essere una palazzina circolare, nella quale la sapienza e il buon gusto architettonici di Miro avevano previsto ogni dettaglio di prospetto esterno e di arredo interno; poi, sappiamo, dopo 15 anni di tira e molla e di impegni istituzionali non mantenuti, abbiamo dovuto ripiegare sul Centro d’ascolto solo per i familiari a colloquio, in un locale interno al carcere.

“Un amico e un fratello maggiore“, dice di lui Maurizio, volontario della Fraternità, “che ci ha insegnato testimoniando, con la stessa pervicacia di oggi, che l’unica  cura alla devianza  è la cultura della bellezza.”

Per singolare coincidenza la nuova laurea di Miro si colloca negli stessi giorni ma all’estremo opposto di età della laurea della nostra giovane leva Giulia, di cui  riferiamo in altra notizia.

Leggi la Presentazione della tesi

Leggi un ampio estratto della tesi riguardante l’esperienza di Miro in carcere

20-3-13 – L’Arena: “Architetto, a 85 anni prende un’altra laurea”

21-3-14 – Il Corriere del Veneto: “Discute la tesi a 85 anni e si laurea – ‘Una tappa importante della mia vita’”

 

Print Friendly, PDF & Email