Persone che hanno vissuto (o stanno ancora vivendo) l’esperienza di sentirsi vittime di pregiudizio, o guardati con pregiudizio. Si rendono disponibili a raccontarsi a chi desidera ascoltarli in un rapporto di uno a uno, faccia a faccia, come quando si legge un libro.

E infatti questa iniziativa si chiama Biblioteca vivente, e viene ripetuta periodicamente con crescente successo. Per conoscerla meglio, basta cliccare su http://bibliotecavivente.com/.

Il prossimo sabato 13 aprile, alla Biblioteca civica di Verona, in via Cappello 43, dalle 15 alle 19, i libri viventi potranno essere presi in prestito, ascoltati e interrogati. Ci saranno anche un paio di volumi che hanno da raccontare vicende di carcere e di dopo carcere.

Per leggere il comunicato stampa, clicca su http://www.fondazionesanzeno.org/wp-content/uploads/2013/04/Comunicato-Stampa-BV-2013.pdf

Print Friendly, PDF & Email