Il corso di pittura nasce nel 1997; prima non esisteva nessun tipo di corso all’interno del carcere.

Un architetto socio della Fraternità pensò quindi di crearne uno, all’inizio si tenne un corso di murales, poi se ne fece uno di restauro e mosaico, in principio solo con lezioni teoriche poi anche con lezioni pratiche.

 Nonostante l’iniziale diffidenza degli agenti, la bellezza dei dipinti sui muri e l’impegno ed entusiasmo che i detenuti hanno dimostrato hanno fatto cambiare idea a chi aveva mostrato dei dubbi e ha incoraggiato tutti a continuare.

Col tempo, visto che durante le brutte giornate non era possibile lavorare fuori, si è pensato ad un corso di pittura all’interno, insieme ad un corso di ricamo per la sezione femminile e di bigiotteria sia per uomini che per donne.

Le opere dei detenuti sono esposte una volta all’anno alla mostra Tramurales, all’interno del convento di San Bernardino.

 

Print Friendly, PDF & Email