Inevitabile: all’aumento delle povertà corrisponde un aumento dei reati. Quando si esasperava la propaganda della paura e del bisogno di sicurezza, l’andamento dei reati era in lieve costante discesa. Ora, mentre si tagliano le già scarse risorse all’assistenza sociale e alle forze dell’ordine, la crisi spinge a risalire i reati provenienti dall’area dell’emarginazione.

A Verona, più che in altre città complessivamente meno sicure, nel 2011 hanno avuto un’impennata i furti in appartamento, quasi il 50% in più dell’anno precedente. E forse va ancora peggio in questi mesi, dai racconti che girano. Sommando tutto, siamo in una media da centro classifica con 4 reati ogni 100 abitanti in un anno.

22 agosto 2012 – L’Arena: “I reati a Verona crescono più che a Napoli”

 

Print Friendly, PDF & Email