Tra le diverse produzioni con le quali la cooperativa sociale Segni riesce a dare lavoro a detenuti ed ex detenuti di Montorio in misura alternativa, la più insolita, o quella che proviene dall’idea più creativa, è la costruzione di case di civile abitazione per pipistrelli, che se vengono ospitati con tutte le comodità in cambio durate la notte fanno strage di zanzare.

Viene spontaneo il confronto con gli umani condannati, ospitati (stipati) senza riguardo ai bisogni primari e meno che meno alle comodità, costretti (a parte le iniziative di Segni e Lavoro&Futuro) a non fare niente di utile, e che una volta usciti avranno ancora grandi difficoltà a trovare casa e lavoro.

Vedi L’Arena 29-7-12: “Case per pipistrelli. Le costruisce la coop di detenuti”

Print Friendly, PDF & Email