La mattina di sabato 10 marzo Roberto Vecchioni “sarà al carcere di Montorio per contribuire alla realizzazione di un video di storie e testimonianze dei detenuti. E’ stata l’associazione La Fraternità a invitarlo”.

Si tratta del rifacimento del DVD “Raccontamela giusta“, la cui prima edizione risale al 2005 ed è in via di esaurimento.

Alle 17 dello stesso giorno Vecchioni sarà poi alla Fnac.

Alla domanda: “Sabato sarà tra i detenuti. Non sarà la prima volta, immaginiamo…” , risponde:


“A Montorio è la mia prima esperienza, questo sì. In assoluto no. Vado nelle carceri tre-quattro volte all’anno, spesso a S. Vittore per il centro culturale. Parlo con loro, è gente normale. Ecco, forse i veronesi – e posso dirlo perché mia moglie è veronese e vi conosce bene – sono un po’, come dire?, chiusi. Credono che, se uno finisce dentro, sia un poco di buono per sempre. Io invece quando vado in carcere mi sento come al bar, come in una casa d’accoglienza…”

8 marzo 2012 – L’Arena: “Il buio? Non esiste. Nella vita ogni cosa ha un senso, un colore”

 

Print Friendly, PDF & Email