La Corte di Giustizia europea ha dichiarato che il migrante irregolare, che non ha obbedito all’ordine di allontanamento, non può per questo essere arrestato e tantomeno condannato, come prevede invece la legge italiana, che non ha voluto recepire la normativa europea. In ogni caso se il migrante dev’essere sottoposto a limitazioni di libertà per le procedure di espulsione, questo deve avvenire in luoghi diversi dal carcere.

Sono cominciate quindi, anche a Verona, le scarcerazioni degli stranieri detenuti illegittimamente.

15 maggio 2011 – L’Arena: "Non c’è clandestinità, scarcerati in ventuno"

Print Friendly, PDF & Email