banner_logo.jpgL’associazione la Fraternità merita fiducia. A decretarlo è il Centro servizi per il volontariato di Verona che, a seguito dell’incontro di metà ottobre dell’apposita Commissione valutativa, ha ritenuto che il sistema di gestione e le modalità di rendicontazione contabili e di raccolta fondi dell’associazione veronese da oltre 40 anni impegnata nel mondo del carcere e della pena, sono degne di essere siglate con il marchio etico regionale “Merita fiducia”.
“Il riconoscimento – è scritto nella comunicazione inviata alla Fraternità dal Csv – premia e riconosce l’impegno profuso dall’associazione per assicurare qualità e trasparenza nella gestione”. E continua ricordano che la tappa raggiunta non rappresenta “una sorta di traguardo definitivo, ma, al contrario, la prima tappa di un cammino di crescita e sviluppo con l’intento di fare progredire la trasparenza e la qualità del rapporto con i soci e i donatori”.
Un “bollino”, quello del Merita fiducia, che va rinnovato ogni due anni, e che sabato 11 dicembre il CSV consegnerà ufficialmente all’associazione tramite un attestato cartaceo comprovante il riconoscimento.

Print Friendly, PDF & Email