Da Ristretti Orizzonti
 
Continua anche per il 2010 il Progetto Papillon, nato dalla collaborazione tra la Direzione degli Istituti di pena veneziani, il Comune di Venezia – Direzione Politiche Sociali, Partecipative e dell’Accoglienza – Servizio Promozione Inclusione Sociale – UOC Area Penitenziaria e i soggetti del Terzo Settore, con l’obiettivo di creare un ponte tra carcere e territorio, organizzando momenti di scambio durante un evento così importante per la città, come la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
 
E’ prevista la consueta apertura dello Stand N° 9 per tutta la durata della Mostra presso l’Area Garden del Lido per l’esposizione e la vendita dei prodotti realizzati in carcere, gestito dalle Cooperative “Rio Terà dei Pensieri” e “Il Cerchio”.
Il giorno 4 settembre ci sarà presso lo stand la possibilità di timbrare la posta in uscita con un annullo postale creato per l’occasione.
L’importante novità di quest’anno è l’evento “Cella in Mostra”. Dal 3 al 5 settembre dalle ore 13 alle ore 20, presso il parcheggio di Via Lamberti adiacente al Palabiennale del Lido, sarà allestita una cella costruita dai detenuti di Verona, che riproduce nelle dimensioni e nell’arredamento la cella di un istituto di pena, al fine di far comprendere alla cittadinanza la fondatezza delle preoccupazioni dei volontari, degli operatori sociali, degli operatori penitenziari e delle famiglie rispetto alla vivibilità in carcere e per chiedere al governo soluzioni efficaci e tempestive.
I dati non sono infatti confortanti: la capienza regolamentare delle carceri italiane è di 44.568 posti con un limite tollerabile di 67.772, contro i 69.000 detenuti ad oggi presenti negli Istituti Penitenziari.
 
Dall’inizio dell’anno sono 116 i detenuti morti in carcere tra suicidi, malattie e cause “da accertare”, senza contare gli atti di autolesionismo quotidiani. Per confrontarsi, riflettere e sensibilizzare l’opinione pubblica su queste tematiche è stato organizzato, il 3 settembre alle ore 15.30 in prossimità della “cella”, un incontro pubblico in cui si affronteranno le problematiche attuali del carcere. 

 

Print Friendly, PDF & Email