Attività che La Fraternità presta su richiesta del Magistrato di Sorveglianza o dello stesso detenuto, autorizzato a recarsi ‘oltre le mura’ per diversi motivi.
L’uscita solitamente viene concessa per la ricerca di un posto di lavoro, visite mediche o terapie, studio o manifestazioni (come gli incontri a S. Rocchetto organizzati dall’Associazione Don Tonino Bello o quelli con i familiari).

In mancanza di domicilio, il detenuto può inoltre fare riferimento alla sede della Fraternità per la richiesta di un permesso.

Crediamo molto in queste opportunità di uscita, in quanto, anche se finalizzate a un preciso scopo, alimentano un altro importante obiettivo: un rientro graduale e progressivo nella società esterna, altrimenti di difficile impatto.
Print Friendly, PDF & Email