Dalla fine del 2005, durante il corso di Comunicazione e Grafica in cui i detenuti di Montorio realizzano Labirinti, è iniziata anche una produzione di tascabili in cui vengono affrontate tematiche circoscritte, su cui gli autori possono esprimersi in forma del tutto personale e spontanea. Le produzioni, a oggi, sono quattro.
Con la prima uscita – Liberi! si è affrontato il tema, scontato ma imprescindibile, della libertà. Si è continuato trattando dello scorrere del tempo (in carcere senza dubbio troppo lento) in Tempo e Passatempo, per arrivare a parlare di nascite e matrimoni nel mondo con Fiori d’arancio, confetti e bottiglie di terracotta, anche per coinvolgere maggiormente le persone straniere la cui percentuale nelle carceri è molto alta. Con C’era una volta, dentro si è dato spazio alla fantasia e alla memoria di ciascuno, raccogliendo favole, pensieri e racconti di vita che sono spesso cinici ma, tutto sommato, inaspettatamente ottimisti. L’ultima produzione si chiama Lavoro, un tema attuale e ancora più scottante per chi è, o è stato, detenuto.
I libretti vengono venduti al pubblico al costo simbolico di 1 € e il ricavato viene in parte consegnato ai detenuti che lo hanno realizzato e in parte destinato alle pubblicazioni future.
Tutta la serie è disponibile alla libreria Rinascita (corso Porta Borsari, 32) al Centro studi immigrazione (via san Michele alla Porta, 3) alla Rondine (via Pallone 2/B) o nella sede dell’associazione (via A. Provolo, 28) nei giorni e negli orari di apertura al pubblico (lunedì e giovedì dalle 16 alle 18).Le schede di presentazione dei tascabili (formato pdf):

Liberi!

Print Friendly, PDF & Email